Forum

Scenario dei superw...
 
Notifiche
Cancella tutti

Scenario dei superwelter

Pagina 1 / 3

Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Gli attuali detentori di cinture mondiali nelle 154 libbre sono Jermell Charlo (WBC, WBA e IBF) e Patrick Teixeira (WBO) ma quest'ultimo probabilmente avrà vita breve sul trono visto che il prossimo 13 febbraio dovrà difendere il titolo contro l'argentino Brian Castano. La categoria ha riservato molte sorprese e continui avvicendamenti al vertice negli ultimi anni, parliamone qui.

42 Risposte
Snaporaz
Post: 134
(@snaporaz)
Leggeri•60Kg
Registrato: 9 mesi fa

Bene quindi come ampiamente pronosticato Castano si è preso il titolo WBO. Il più alto Texeira ha provato a restare attivo tutto il tempo (sono tra i superwelter più attivi in circolazione) lavorando e al contempo spostandosi indietro e in laterale ma i suoi colpi erano prevedibili, poco potenti e portati direi in maniera tecnicamente un po' sciatta. Castano ha vinto tutte le riprese o quasi (per me 118-109) tagliando il ring da fighter tecnico quale è, muovendo molto tronco e gambe con movimenti raccolti per tagliare la distanza e assaltare il brasiliano a due mani da vicino. Guatoni alti e avambraccia pronte a bloccare per poi partire di rimessa oppure schivare, con un'altra rapidità di esecuzione e precisione rispetto al rivale. L'ultima ripresa per me è da 2 punti anche senza un KD, con Texeira pesantemente scosso per quasi un minuto e tartassato di colpi. 

Pare che ora ci potrebbe essere la riuificazione totale Jermell Charlo-Brian Castano nella stessa serata del match tra Spence e Ugas. Sarebbe bello avere un campione undisputed nei superwelter. Non ricordo chi è stato l'ultimo. Winky Wright avava tre cinture più il titolo lineare quando batté Mosley nei 2004 (primo match), mentre il WBO era di Daniel Santos. Due anni prima, nel 2002, stesso discorso per Oscar De la Hoya quando batté Fernando Vargas: tre cinture più titolo lineare. Mancava sempre la WBO, che era appena stata vinta sempre da Daniel Santos. Diciamo che in entrambe i casi la quarta cintura era piuttosto una semplice formalità burocratica... comuqnue penso che sarebbe la prima volta che un solo pugile detiene tutte le cinture nelle 154 libbre da quando quelle universalmente riconosciute sono diventate 4. 

Credo proprio che si debba tornare indietro al 1981, con la vittoria di Ray Leonard su Thomas Hearns per i titoli WBA e WBC. Le altre due sigle, ancora non c'erano. 

Rispondi
Triple G
Post: 80
(@triple-g)
Gallo•56Kg
Registrato: 9 mesi fa

Bello vedere quanta voglia di unificazione c'è in questo periodo, perchè unificando tendenzialmente si affrontando i migliori esponenti della categoria.

@snaporaz chi vedi favorito tra Charlo e Castano? Come ti immagini il match? Ok Castano è ipotizzabile che match proverà a fare, ma Charlo come si comporterà? Faccio fatica a vederlo in balia di Castano, è sia attrezzando fisicamente che stilisticamente per rendere il gioco di Castano molto duro

Devo vedermi i match più recenti di entrambi per farmi un'idea più chiara sul mio pronostico

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Concordo con Snaporaz sul match tra Castano e Teixeira, dominio mai in discussione quello dell'argentino. Io ho dato al brasiliano soltanto una ripresa ritrovandomi un 119 a 109 (l'ultimo l'ho dato 10 a 9 per pietà visto il divario già accumulato 🤣 ). Spero davvero che l'argentino ottenga la grande chance della riunificazione contro Charlo, in quel caso sarei pronto a seguirlo con bandierone dell'Argentina e tifo indiavolato. Sul pronostico ora come ora non mi sbilancio, se ne riparlerà qualora il match verrà messo in piedi, mi limito a dire che sarebbe a mio parere un incontro dall'esito molto incerto.

Rispondi
Steo
Post: 45
 Steo
(@steo)
Mosca•52Kg
Registrato: 9 mesi fa

Bel match di Castano, solito rullo compressore. Era il netto favorito ed ha dominato, mi aspettavo però una vittoria prima del limite. Evidentemente avevo sottovalutato il cuore e la tempra di Teixeira. 

Contro Charlo sarebbe un match interessantissimo, io probabilmente vedrei favorino lo statunitense perché fa male e Castano col suo stile prende qualche colpo di troppo, e con la differenza di taglia sarebbe costretto ad andargli sotto. 

 

@snaporaz perché citi Leonard-Hearns? Non unificarono i titoli delle 147 libbre? 

Rispondi
Bepiros
Post: 266
(@bepiros)
Superleggeri•64Kg
Registrato: 9 mesi fa

La vittoria di Castano non è mai stata in dubbio dopo i primi quattro round per me, Texeira ha a mio modo di vedere sviluppato la sua tattica nel modo migliore possibile, è un pugile inferiore a Castano come già avevo espresso nel prematch, però in tutta la prima fase ha imposto lui la sua tattica e Castano non trovava ritmo, partiva da lontano e buon per lui che il brasiliano non rompe un uovo con un pugno, poi Teixera in modo coraggioso quando ha compreso che nonostante la sua boxe gli permetteva comunque di limitare i danni ma non certo di vincere ha accettato il match testa a testa con l'argentino ne è uscito dignitosamente, insomma Castano mi è sembrato un poco sotto tono e molto impreciso, soprattutto nella prima parte, anche se si deve riconoscere a Teixeira una grande abilità a passare sotto i colpi

Rispondi
Snaporaz
Post: 134
(@snaporaz)
Leggeri•60Kg
Registrato: 9 mesi fa

@Steo Assolutamente sì. Li ho citati perché andavo a memoria ed erano le 2 di notte quindi non so che collegamento strano abbia fatto la mia testa. Grazie 

Di Charlo-Castano parleremo meglio, è un match sul quale si deve assolutamente approfondire. 

Io rispetto a Bepiros non ricordo Texeira passare sotto ai colpi dell'argentino se non in qualche rarissimo caso. E credo che il brasiliano non sia mai riuscito a imporre la sua, di tattica. E' semplicemente rimasto a galla con tenacia e mole di lavoro facendo forse qualcosina di meglio in un paio di rd. Il cambio tattico del provare a venure lui avanti a un certo punto o tenere la posizione (round 8 e 9) hanno avuto come unico risultato quello di bilanciare un poco più le cose sul momento, ma nulla di più. 

@Steo Ma lo sai che restando col dubbio in testa sono andato a controllare e credo che il dubbio mi fosse venuto perché in palio c'era anche il titolo lineare dei superwelter? D'altronde Leonard proprio deteneva il WBA dei superwelter con la vittoria su Kalule, mentre però il WBC dei superwelter era stato conquistato da da pochi mesi da Wilfredo Benitez (che da Leonard come sappiamo aveva già perso, ma nei pesi welter) contro Maurice Hope. Deve essere per questa situazione promiscua che sono andato troppo sul sicuro. 

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Clamorosa sconfitta prima del limite ieri per l'ucraino Serhii Bohachuk, che dopo 18 vittorie consecutive, tutte per KO, è stato fermato all'ottavo round del suo match contro Brandon Adams. Non ho ancora visto le immagini, cercherò di farlo in questi giorni.

Rispondi
Erik
Post: 150
 Erik
(@erik)
Leggeri•60Kg
Registrato: 9 mesi fa

Si è preso una bomba in bocca ......mentre attaccava un pò scoperto

Rispondi
Snaporaz
Post: 134
(@snaporaz)
Leggeri•60Kg
Registrato: 9 mesi fa

Sì, non dico che era nell'aria con questo avversario eh, questo no, però che prima o poi sarebbe successo era intuibile. Bohachuk quando attacca finisce per ingolosirsi troppo, e si scopre molto. Vorrebbe essere una sorta di Pavlik, alto a mettere pressione, viene sempre avanti, ma non mi era mai piacuto perché porta i colpi in modo sciatto e si sbilancia spesso, lo trovavo un fighter piuttosto stolido. Gli inizi sono stadi di Adams, che lavorava bene a due mani al corpo da dentro alternando fasi in cui si muoveva lungo le corde per mettere qualche colpo d rimessa, proprio come già quel gancio sinistro che ha aperto le danze nel finale: ne aveva messo uno che aveva sbilanciato vistosamente Boha già nel secondo rd. Poi beh, piano piano Boha aveva preso le redini del match con la pressione e la maggior mole di lavoro, ma grandi colpi non ne ha mai messi, secondo me. Alla fine il corto gancio sx di cui si diceva, che lo ha trasformato in uno che ha appena indossato i pattini per la prima volta, e ha portato Adams a chiudere poco dopo con un altro gancio sx. Ring comunque scivoloso e bagnato che ha costretto l'arbitro a trasformarsi in donna delle pulizie a lavorare di scopettone e straccio. Mi dispiace soprattutto per il team. Sia Manny Robles che il manager di Boha sono persone che lavorano molto bene e in modo corretto. Una mezza risata per uno dei telecronisti che 5 secondi prima del colpo stava giusto facendo un azzardato paragone tra Bohachuk e un certo Golovkin per il modo in cui attaccava e tagliava il ring... penso si sia sotterrato, a collegamento finito.

Curioso invece che l'anziano alenatore di Adams non abbia potuto seguirlo a Portorico, una sorta di figura paterna, di quegli allenatori molto old school. Si chiama Dub (Doug) Huntley, ed in qualche modo ha avuto un ruolo involontario nel film Million Dollar Baby, e a gaurdarlo si capisce il motivo. Sarebbe lui in pratica il Morgan Freeman allenatore di colore del film. Nell'articolo sotto, capirete il perché. E indovinate, da pugile fu uno che combattè contro Monzon, "El Feo" Rodriguez, Moyer, e persino in Italia, a Roma nel 1970, contro Carlo Duran. 

 

https://www.latimes.com/archives/la-xpm-2010-jun-06-la-sp-crowe-20100607-story.html

 

Rispondi
Snaporaz
Post: 134
(@snaporaz)
Leggeri•60Kg
Registrato: 9 mesi fa

Tszyu ha vinto per lancio dell'asciugamano dall'angolo di Hogan nel 5° rd.
Prestazione perentoria e senza alcun rispetto da parte di Tszyu, che non ha mai fatto un passo indietro ed ha prestato ben poca attenzione a ciò che Hogan avesse da dire in cambio. Uno scontro di teste (credo, ho perso il primo rd) ha tagliato leggermente Tszyu all'esterno del sopracciglio sinistro in apertura, ma senza conseguenze. Tutto il match di Tszyu si è svolto nel mettere costante pressione, tagliare il ring e cercare sistematicamente la media distanza dalla quale faceva partire bombe senza troppi complimenti; di conseguenza è andato anche a vuoto a volte, e prendendosi qualcosa di rimessa, ma senza alcuna preoccupazione. Il sinistro al corpo di Tszyu, portato benissimo, ha poi notevolmente fiaccato le resistenze dell'avversario che ha iniziato sempre più a girare in equillibrio precario per il ring, smanacciare colpi, e soprattutto legare. Nel 5, con Tszyu sempre inmodalità destroyer, uno stupendo montante sinistro alto, credo fintato prima al corpo, ha letteralmente girato la testa ad Hogan che ha quindi subito un conteggio. Si è miracolosamente rialzato ed è andato avanti coraggiosamente cercando di fare qualcosa, fino a quando è volato l'asciugamano dal suo angolo. Tszyu conferma, oltre alle indubbie doti tecniche in fatto da varietà dei colpi, bilanciamento e preparazione dell'azione, di avere anche fame e cattiveria, oltre a nessun timore, doti che potranno servirgli contro i migliori.
Spero si possa mettere in cantina la riunificazione totale tra Jermell Charlo e Brian Castano. In alternativa, mi auguro che l'argentino venga messo davanti a Tszyu, sarebbe un match davvero strepitoso...

Rispondi
Erik
Post: 150
 Erik
(@erik)
Leggeri•60Kg
Registrato: 9 mesi fa

Il ragazzo merita di presentarsi con il cognome del padre, ad altri figli di grandi fighter forse converebbe usare quello della madre

Rispondi
Triple G
Post: 80
(@triple-g)
Gallo•56Kg
Registrato: 9 mesi fa

Ho pensato la stessa cosa di Erik, finalmente un figlio d'arte che merita il cognome del padre. Attenzione, non lo dico in modo polemico, anzi, ma compiaciuto. Non ho visto il match, solo lo stupendo montante da parte di Tim, ma so che l'avversario è un superwelter valido. Ha fatto faticare Munguia ed ha fatto 7 round contro Charlo, che fisicamente è un colosso ed oggi è il numero 1 dei medi (mi permetto di accantonare GGG quasi 39enne, ma con riserva).

Quindi grande Tszyu

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Oltretutto il verdetto contro Munguia poteva anche andare dall'altra parte secondo me. Davvero notevole che Tszyu se ne sia sbarazzato tanto facilmente.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Ho recuperato soltanto ora il bellissimo match tra Kerman Lejarraga e Jez Smith dello scorso fine settimana. Battaglia feroce e davvero emozionante, con lo spagnolo atterrato due volte da stupendi montanti al mento ma capace di riprendersi, siglare a sua voltaun KD e vincere prima del limite. Non mi è piaciuto molto l'arbitraggio: Lejarraga ha perso il paradenti dopo entrambi gli atterramenti guadagnando secondi preziosi, dopo il secondo episodio meritava un punto di penalità. Inoltre Smith, per quanto in difficoltà, non era ancora da fermare quando l'arbitro si è messo in mezzo. Non credo che l'esito sarebbe cambiato con un direttore di gara imparziale, ma dà sempre un po' fastidio vedere i piccoli favoritismi di cui troppo spesso l'atleta di casa può beneficiare.

Rispondi
Pagina 1 / 3
Condividi: