Forum

Notifiche
Cancella tutti

[In evidenza] Altri match

Pagina 10 / 12

Snaporaz
Post: 134
(@snaporaz)
Leggeri•60Kg
Registrato: 10 mesi fa

Suggerisco di vedervi i 10 rd di sabato (serata di Inoue) tra Isaac Dogboe e Adam Lopez, davvero molto piacevoli, con stili diversi e fasi alterne. Nonostante abbia vinto la mia scommessa, devo dire che ho alcuni dubbi sul vincitore ufficiale: dal mio punto di vista il pari poteva starci, ma se dovessi scegliere tra i due avrei scelto Lopez. Nessuno scandalo comunque, se ciò è concesso.  🙂

Rispondi
Snaporaz
Post: 134
(@snaporaz)
Leggeri•60Kg
Registrato: 10 mesi fa

Riguardo a sabato prossimo, c'è troppa bella boxe dagli USA e tanti match con incognite e variabili, quindi credo di farmi la "nottata", link permettendo.

Dico la mia su Davis-Barrios, come detto debutto di Gervonta nei superleggeri (non è detto poi scenda uno scalino però) con titolino WBA secondario in palio, che poco conta dato che in Josh Taylor c'è un oggi campione indiscusso, ma lo scozzese non reputo sia colui al quale punta Davis in futuro, a mio avviso. 

Barrios è oggi (stessi 26 anni di Davis) un superleggero pieno anche se pure lui, anni fa, faceva il superpiuma, come quando batté bene da giovanissimo il nostro Boschiero. Nonostante abbia Hunter all'angolo e cerchi il controllo della distanza e il "rientro" di potenza sui colpi, devo dire che la cosa sembra riuscirgli bene solo per pochi rd. Poi cala e soprattutto "soffre" mentalmente i tagli o i colpi subiti. Il match contro il mancino Akhmedov lo dimostra bene. Io credo che addirittura nonostante i 2 KD in suo favore, Barrios forse non avesse vinto, scivolando via in una seconda parte dove si disuniva troppo e prendeva troppi colpi sull'arrembante pressione del rivale, finendo poi per concederti suo malgrado la corta distanza e il corpo a corpo. Davis è invece un superpiuma ingrossato e addirittura non mi piacque troppo contro Santa Cruz, ma in fondo è anche un campione, Barrios non lo è (e nemmeno l'Akhmedov che lo aveva forse battuto, lo è). Io credo che se Gervonta inizierà presto a tagliare il ring passando sotto ai colpi e a lavorare vicino l'avversario, potrà andare a segno nettamente e in crescendo soprattutto al volto, dato che Barrios copre in modo abbastanza naturale i fianchi mentre da vicino con il passare dei round lascia molto scoperto il volto. Ciò almeno avveniva due anni fa, se poi Hunter lo ha saputo migliorare, vedremo. Barrios inoltre non ha un grande workrate, aspetto che ha invece subìto a sua volta contro Akhmedov. Questo potrebbe favorire l'ingresso di Davis nella guardia e lo scontro ravvicinato dove, seppur da valutare a questi pesi, credo che Davis abbia comunque il vantaggio in potenza. Vedremo. Inizialmente ero rimasto un po' perplesso e consideravo una "contenuta" vittoria di Davis ai punti come il risultato più probabile, tenuto anche conto che il mancino di Baltimora con 10 libbre in più non lo ha ma visto nessuno, e pare essere uno di quei pugili che necessitano di un tiraggio adeguato in palestra per rendere al meglio. Poi ho un po' studiato qualosa, e credo invece che Davis vincerà per KO nella seconda parte di match. Pronto ad essere smentito, comunque. Davis non avrà certo un grande workrate a questo peso, ma ha qualità superiore e potenza, alla fine penso che ciò potrebbe bastare. Ma farei attenzione comunque nei primi rd, dove a Barrios riescono buone azioni, anche di una certa pericolosità.   

Rispondi
Bepiros
Post: 267
(@bepiros)
Superleggeri•64Kg
Registrato: 10 mesi fa

Purtroppo sono riuscito solo a recuperare uno stringato highlight del match che avevo accennato in settimana tra Harris e Sandoval, anche in questo caso i britannici si infrangono contro i pari peso americane messicani nei match di uno a te uno a me, magistrale la chiusura al corpo da parte di Sandoval, match che credo sia stato veramente vibrante

Rispondi
Magic Man
Post: 670
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 10 mesi fa

Eppure Harris contro Martinez aveva dato prova di capacità di incassare e soffrire davvero fuori dal comune. Temo però che quel match abbia avuto un certo impatto sul suo fisico.

Su Davis vs Barrios io la vedo grossomodo come Snaporaz e mi aspetto una vittoria prima del limite di Gervonta, però qualche incognita c'è e in particolare se Davis dovesse presentarsi in condizioni atletiche approssimative come già gli è capitato in passato Barrios potrebbe rivelarsi un osso duro. Curioso di vedere cosa accadrà. 

Rispondi
Bepiros
Post: 267
(@bepiros)
Superleggeri•64Kg
Registrato: 10 mesi fa

Ho trovato l'intera riunione di ieri da Bolton, il match tra Harris e Sandoval è stato bello ed equilibrato, io avevo  67 a 66 per il messicano a termine della settima ripresa, il colpo vincente, montante sinistro al fianco, è stato provato dall'inizio, Sandoval comunque mostrava un repertorio più vario, match correttissimo principalmente disputato a media distanza, solo alla settima ripresa nel finale per la prima volta uno dei 2 pugili, Harris, si è trovato per alcuni secondi chiuso alle corde, poi all'ottavo come un fulmine, è arrivato in una fase ravvicinata il primo micidiale sinistro al fegato, kd pesante Harris si rimette in piedi e dopo poco ne arriva un altro e finisce il match, la vedo dura per Edwards dovesse essere Sandoval il suo sfidante al titolo

Rispondi
Snaporaz
Post: 134
(@snaporaz)
Leggeri•60Kg
Registrato: 10 mesi fa

Prestazione dal mio punto di vista tra luci e ombre pr Davis, la cui cosa che mi ha impressionato di più è stata forse la mascella, essendosi preso alcuni colpi duri e netti da un superleggero vero senza battere ciglio, nel corso della seconda parte di match. Suguita forse da un'efficacia nei colpi che a questo peso ha dimostrato di aver in buona parte mantenuto, aspettando comuqnue delle conferme. Sul resto, come ritenevo probabile, invece di lavorare di quantità, ha preferito aspettare e cercare soprattutto il singolo colpo. Alla fine li ha trovati (i 2 KD del rd ottavo, più il sinistro strisciato al corpo che ha condotto al KOT nell’undicesimo) quindi ha ragione lui, però con queste sue lunghe pause ha dato modo a un ottimo Barrios di fare un match validissimo, iniziando sempre meglio i round nel primo minuto portando Davis sulla diensiva fino a mettere il colpo buono, quasi sempre un destro lungo, che facesse poi accendere Davis e iniziare a fargli fare qualcosa, ad esempio mettere pressionenei restanti due minuti. Da vicino, come qualità della boxe, secondo me non c’era proprio match. Davis sa trovarsi lo spazio con i movimenti del tronco e colpire con un’esplosività ottima anche per superleggero, alcuni colpi con “il balzo” a dare la spinta, come il gancio destro improvviso del primo KD che ha cambiato la sfida, davvero bello. Ma quando decideva di non lavorare, la sua pigrizia sorniona ha permesso a Barrios di vincere dei buoni rd con il jab, il destro dritto, e il controllo della distanza attraverso un buon uso delle gambe (perni, specialmente). E’ stato comuque un buon match, ma almeno io dopo 10 rd avevo Davis avanti con un discreto margine. Vedremo se restarà a questo peso o se scenderà stabilmente nei leggeri, di certo l’epoca dei superpiuma è terminata.

Nel sottocolu match divertente tra Lubin e Rosario, come mi aspettavo. Entrambi hanno perso il controllo del corpo in un paio di round per via di un netto colpo subito (Lubin su un jab!), ma riprendendosi. Lubin però lavorava con buona classe mancina, controllo e attenzione, mantenendo la distanza con il jab destro di sbarramento e gli spostamenti, mantre Rosario, dinoccolato e approssimativo come suo solito, aveva bisogno di pressare in guardia alta e di buttarsi addoso per trovare il bersaglio bene, lasciando così autostrade ai colpi di rimessa. Rosario comuqnue, che pare avesse faticato a fare il peso, non sembrava possedere la spinta nei colpi e l’energia di quando batté Julian Williams, anche se è andato vicino al colpaccio. Si è capito presto che era già stanco e provato, e alla fine un bella serie a due mani di Lubin ai fianchi lo ha costretto a inginocchiarsi e poi fermarsi, senza poter recuperare. Confermo il mio pensiero su Lubin, è bravo e ha dei numeri di qualità, oltre a un pugno rispettabile, ma questa sua vulnerabilità non credo che gli consentirà di ottenere risultati stabili e durevoli in carriera.  

Rispondi
Bepiros
Post: 267
(@bepiros)
Superleggeri•64Kg
Registrato: 10 mesi fa

Davis ha sicuramente dato delle risposte ad alcune domande che mi ponevo, sia sulla forza che sulla tenuta, Barrios era un avversario serio ed è stato abbattuto nella seconda parte del match quella che ipoteticamente poteva favorirlo di più, ma detto questo non credo che si possano concedere a tutti gli avversari 10 o 15 centimetri, qualche puntata potrà ancora farla, mirata, ma non è assolutamente la sua categoria

Rispondi
Snaporaz
Post: 134
(@snaporaz)
Leggeri•60Kg
Registrato: 10 mesi fa

Di seguito la programmazione che mi risulta a luglio. Direi ottima qualità, ma forse poca quantità (se non ho tralasciato troppi match).

 

3/7: Colbert-Nyambayar (superpiuma): !

3/7: Rivera-Fernandez (leggeri): !!

7/7: Tim Tszyu-Zerafa (superwelter): !

9/7: “Zurdo” Ramirez-“Sully” Barrera (mediomassimi): !

9/7: “Jo Jo” Diaz-Fortuna (superpiuma): !

9/7: Tanajara-W.Zepeda (leggeri): !

10/7: Arthur-Faraci (mediomassimi): !

10/7: Ziani-Carter Martinez (superpiuma): !

10/7: Zaurbek-Clark (superpiuma):

10/7: Kulakhmed-Skorokhod (superwelter): !

16/7: "Sad" Akhmedov-Kalunga (superwelter):

16/7: Ulysse jr.-Theroux (superleggeri):

17/7: Jermell Charlo-Castaño (superwelter): !!

17/7: Amilcar Vidal-Imm. Aleem (medi): !

17/7: Rolly Romero-Dulay (leggeri):

23/7: Hill-Albright (leggeri):

24/7: Fury-Wilder III (massimi): !!

24/7: Helenius-Kownacki (massimi) II: !

24/7: Ajagba-Sanchez (massimi): !

24/7: Joyce-Takam (massimi): !

31/7: Benn-Granados (welter): !

31/7: McCarthy-Billam-Smith (cruiser): !

31/7: Cullen-Yildirim (supermedi): !

31/7: Coffie-Washington (massimi):

Rispondi
Bepiros
Post: 267
(@bepiros)
Superleggeri•64Kg
Registrato: 10 mesi fa

Mica male, forse hai invertito i punti esclamativi nei match del 3 luglio

Rispondi
Bepiros
Post: 267
(@bepiros)
Superleggeri•64Kg
Registrato: 10 mesi fa

Bello favorito Colbert sui siti di scommesse

Rispondi
Magic Man
Post: 670
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 10 mesi fa

Eh sì, incide sicuramente anche la categoria di peso.

Rispondi
Bepiros
Post: 267
(@bepiros)
Superleggeri•64Kg
Registrato: 10 mesi fa

Colbert per me non ha mostrato ancora un livello di boxe così ineccepibile per ottenere questi favori del pronostico, è un bel pugile, gran jab, reattivo, veloce ma I colpi spesso sono leggibili per le traiettorie larghe, rapido nell'avanzamento molto meno nel ritrarsi e questo con quella guardia bassa è un problema, non è neanche un colpitore terrificante, non so quanto tenga i colpi, insomma visto il valore dell'avversario le quote mi sembrano eccessive anche considerando la categoria, Nyambayar è un pugile pericoloso e non ha fatto cattiva figura con Russell che è mostruoso in tempismo e distanza, io vedo il mongolo molto duro per Colbert

Rispondi
Snaporaz
Post: 134
(@snaporaz)
Leggeri•60Kg
Registrato: 10 mesi fa
Postato da: @bepiros

Mica male, forse hai invertito i punti esclamativi nei match del 3 luglio

No no, lì confermo, dal mio punto di vista sono giusti. Questo perché stravedo per Rivera, del quale parlo da due anni, in attesa di avere conferme probanti su di lui. E Fernandez in quanto puncher longilineo potrebbe magari fornirne qualcuna. I miei punti esclamativi riguardano non solo l'interesse del match, ma a volte anche la presenza di un pugile che gradisco.   🙂

Mi correggo invece: Diaz-Fortuna è nei leggeri, non nei superpiuma. Ovviamente il primo ha rimpiazzato Ryan Garcia. 

Sui match della scorsa settimana mi è piaciuta molto la guerra tra Martinez e Cordova, incroci pazzeschi di colpi pesanti con lo sfidante che partiva da lontano, più interno come linee, e Martinez che incassava senza battere ciglio e poi replicava di rabbia al corpo a due mani, passando poi sopra. Gran bel match, prima che Cordova cedesse. 

Mi è piaciuto anche Alimkhanuly, il medio mancino kazako che già conosciamo. Ha tante cose che apprezzo, un buon controllo del ritmo e della distanza, un sinistro di buon tempismo, e qualità generale. Rischia un po' con la guardia spesso bassa e credo possa soffrire avevrsari forti fisicamente. Ma Brant (modesto, ma non certo l'ultimo arrivato) non è riuscito mai a mettersi in moto e a dire "bah", perché temeva sempre di prendersi i sinistri di incontro. Sì bravo il kazako, e con piccole limature potrebbe essere ancora meglio, poi si dovrà vedere come si comporterà con qualcuno non impensierito nel dargli battaglia, ad esempio con Alexander faticò in questo senso, se non ricordo male. Solo che mi domando cosa possa fare per lui la Top Rank, che in quella cetegoria ha pochissimi nomi di rilievo. Forse un Williams? Oppure punteranno magari a diventare sfidanti ufficiali e a giocarsela così. A me piacerebbe vederlo con gente come Munguia, Andrade... ma già oggi è uno che porterebbe il sopravvalutato Quigley a passeggio nel parco. 

Rispondi
Magic Man
Post: 670
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 10 mesi fa
Postato da: @bepiros

Colbert per me non ha mostrato ancora un livello di boxe così ineccepibile per ottenere questi favori del pronostico

Alla luce di quanto si è visto le quote dei bookmaker erano corrette. Colbert ha dominato il match per larghi tratti, la differenza fisica in suo favore era molto consistente e tangibile ma oltre a quella ha fatto valere un uso eccellente del jab che non permetteva al timido Nyambayar di organizzare alcuna azione d'attacco degna di nota. Credo che lo sfidante, dopo essersi reso conto di non avere grandi carte da giocarsi, sia progressivamente entrato nell'ordine d'idea di accontentarsi di una larga e "indolore" sconfitta ai punti, perché pur tenendo il centro del ring e operando una blanda pressione assai raramente indugiava nello scambio per più di qualche secondo e in generale portava pochissimi colpi. Del resto nelle fasi più calde la maggior consistenza di Colbert a questo peso si è notata tutta e il pugile mongolo, capita l'antifona, non ha voluto rischiare di uscirne con le ossa rotte. Il vincitore mi ha fatto un 'ottima impressione, ha rischiato qualcosina soltanto nel terzo round, quando si è fatto sorprendere da un bellissimo destro d'incontro su un suo ingresso un po' spericolato, ma l'ha digerito senza battere ciglio e per il resto ha sciorinato tutto il suo repertorio con grande padronanza del ring, scelta di tempo e varietà di soluzioni. Sarei davvero curioso di vederlo all'opera contro Valdez, a mio parere potrebbe farsi valere.

Per quanto riguarda il mio cartellino, personalmente ho 118 a 110 per Colbert avendo dato allo sfidante soltanto la terza e la dodicesima ripresa.

Rispondi
Bepiros
Post: 267
(@bepiros)
Superleggeri•64Kg
Registrato: 10 mesi fa

Sì, il mongolo è stato sovrastato soprattutto in velocità di esecuzione, Colbert mi è apparso in crescita, più concreto delle altre volte in cui l'ho visto, stupendo il match tra Rivera e Fernandez 

Rispondi
Pagina 10 / 12
Condividi: