Forum

Lo scenario dei pes...
 
Notifiche
Cancella tutti

Lo scenario dei pesi medi

Pagina 3 / 3

Magic Man
Post: 698
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 11 mesi fa

A proposito di Golovkin, oggi ho rivisto dopo tanto tempo il suo match con Jacobs che avevo visto una volta sola in diretta. Spesso è interessante rivedere a freddo incontri visti soltanto live: ti permette di fare caso a particolari che nella prima visione erano sfuggiti e di rinsaldare o modificare certe impressioni.

Parto dal cartellino che è analogo a quello che compilai la notte del match, con tre punti di vantaggio finali in favore del kazako (7 round a 5 + l'atterramento):

Per quanto riguarda le impressioni generali che ne ho trassi all'epoca invece, devo dire che alcune si sono rinsaldate con questa seconda visione, mentre su altre mi sono fatto un'idea diversa.

Ciò di cui mi sono ulteriormente convinto è che a creare grattacapi maggiori del previsto a Golovkin non sia stata la condotta "elusiva" adottata da Jacobs. Ho sempre pensato, e continuo a pensarlo con maggior vigore, che GGG sia fatto apposta per sbranare gli elusivi puri data la sua innata capacità di tagliare il ring, chiudere gli spazi, aprirsi la strada col suo jab pesantissimo e stare costantemente di fronte all'avversario. Il match con Jacobs avvalora questa tesi perché l'americano a dirla tutta ha provato davvero ad eludere GGG affidandosi al gioco di gambe incessante soltanto nelle prime cinque riprese che coincidono con la porzione di match più nettamente favorevole a Golovkin (ne ha vinte 4 su 5 su tutti e tre i cartellini ufficiali e anche sul mio). Il kazako è partito tranquillo, ha trovato il suo ritmo, non ha avuto alcun problema fin dall'inizio nel tenere il rivale sotto scacco e alla prima accelerazione vera lo ha messo giù per poi trovare buoni varchi anche nel round successivo.

La svolta da parte di Jacobs è arrivata quando, resosi conto di star scivolando indietro nel punteggio, l'americano ha iniziato a fermarsi e a scambiare con frequenza molto maggiore: non scazzottava all'arma bianca naturalmente, il centro del ring restava proprietà di Golovkin, ma Jacobs faceva partire le mani non appena GGG entrava nel suo raggio d'azione e lo faceva con rapidità fulminea e ottima scelta di tempo. Sono queste le qualità che hanno provocato nel campione una certa titubanza: essendo leggermente lento di braccia (rispetto ai massimi livelli) e non avendo particolare propensione per l'incrocio, Golovkin soffre l'attività degli incontristi veloci che anziché venire via, non appena lo vedono arrivare a tiro piantano i piedi ed esplodono la combinazione. Naturalmente Jacobs ha potuto farlo in virtù di una serie di caratteristiche (fisicità, allungo, velocità di braccia, grande potenza) che unite alla naturalezza con cui cambia guardia hanno reso Golovkin più timoroso del solito nel far partire le sue serie a due mani.

L'aspetto su cui invece ora sono meno convinto è che Golovkin sia stato condizionato da un infortunio alle costole che lo avrebbe reso meno agile nei movimenti e più "abbottonato" durante il match. Ero propenso a crederlo dopo i rinvii della sfida con Saunders (che avrebbe dovuto affrontare dopo Jacobs) legata proprio a questo problema fisico: ripensando all'inconsueto timore reverenziale che Golovkin aveva avuto nel far andare le mani da un certo punto in poi ho pensato avesse dovuto fare i conti con questo piccolo handicap. Rivedendo il match invece credo siano state la potenza e la velocità di esecuzione di Jacobs ad averlo tenuto tranquillo in alcune fasi.

Rispondi
1 Rispondi
67a3f8755333da227aa5571e232cb940?s=80&d=mm&r=g
(@marcosazio97)
Registrato: 7 mesi fa

Minimosca•49Kg
Post: 18
 

 

Ho sempre pensato, e continuo a pensarlo con maggior vigore, che GGG sia fatto apposta per sbranare gli elusivi puri data la sua innata capacità di tagliare il ring, chiudere gli spazi, aprirsi la strada col suo jab pesantissimo e stare costantemente di fronte all'avversario.

 

È il motivo per cui Eubank con Golovkin non ha quasi nessuna possibilità. 

P.S. L'ho visto contro Morrison e, non sarà questo a farlo perdere contro Golovkin, ma continua a mantenere la bocca aperta durante le azioni. Il montante o il gancio di Golovkin farebbero arrivare la mascella di Eubank al terzo anello. 

Rispondi
Magic Man
Post: 698
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 11 mesi fa
Postato da: @marcosazio97

È il motivo per cui Eubank con Golovkin non ha quasi nessuna possibilità. 

Eubank oltretutto non è un elusivo vero è proprio, il suo stile è un'accozzaglia di stili diversi. Il difetto di tenere la bocca aperta è effettivamente rischioso, perché un colpo ben assestato può provocare più facilmente la rottura della mandibola. D'altro canto ci sono stati anche grandi pugili che combattevano così, probabilmente per facilitare la propria respirazione, uno tra tanti Vitali Klitschko.

Rispondi
Magic Man
Post: 698
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 11 mesi fa

Intanto stranamente Daniel Jacobs ha fatto i nomi di Jermall Charlo e Gennadiy Golovkin auspicando una sfida con uno dei due. La stranezza consistente nel fatto che Jacobs si è ormai stabilizzato nei supermedi, quindi non capisco se questi guanti di sfida prefigurino una sua disponibilità a scendere nuovamente nelle 160 libbre. Mi stupirebbe molto perché ai tempi dei suoi ultimi match da medio faceva grande fatica a rispettare il limite di categoria.

Rispondi
Erik
Post: 150
 Erik
(@erik)
Leggeri•60Kg
Registrato: 11 mesi fa

Facile lanciare la sfida adesso per Eubank Jr., quando doveva farlo si è "nascosto" dietro ai pochi soldi per il match, come mai adesso nei proclami non parla dei danari ?????

Almeno il babbo parlava, ma non si sottraeva a niente........ che genia di sbruffoni

Rispondi
Magic Man
Post: 698
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 11 mesi fa

Vittoria mai in discussione quella di Jaime Munguia contro Kamil Szeremeta che dopo la batosta contro Golovkin è incappato in un altro avversario dalle mani pesanti. Stavolta il polacco non è mai andato giù ma dopo 6 round di botte ha deciso di ritirarsi prima di subire ulteriori conseguenze. Si tratta comunque di un trionfo che ci dice poco sui progressi del picchiatore messicano che in questa circostanza aveva di fronte un avversario fatto su misura per esaltarne i pregi.

Rispondi
Magic Man
Post: 698
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 11 mesi fa

Imbarazzante la prova di ieri notte di Jason Quigley contro Demetrius Andrade. L'irlandese è crollato ai primi colpi decenti subiti e non ha opposto la benché minima resistenza. Match assolutamente inutile, ora spero che Boo Boo venga messo contro Munguia o Charlo in modo da poterne finalmente giudicare il valore.

Rispondi
Bepiros
Post: 270
(@bepiros)
Superleggeri•64Kg
Registrato: 11 mesi fa

Nulla da dire riguardo al match, Andrade è ancora, ai massimi livelli, un enigma, da quando Canelo ha preso la scena uno alla volta i dominatori della categoria appaiono più piccoli, Smith, Saunders e Plant spazzati via rimangono Boo Boo e Benavidez ed entrambi ora vengono osservati e studiati in misura di cosa potrebbero fare contro Alvarez, i loro talenti per essere verificati dovrebbero per forza di cose essere espressi contro il rosso, Alvarez sta veramente monopolizzando l'attenzione di 3 categorie e sembra che solo incontrando lui un pugile possa essere valutato. Si parla di Andrade Vs Charlo, che per me sarebbe un gran match, ma credo che anche su questo match l'ombra di Alvarez neghera' una risposta sulla grandezza del vincitore. 

Rispondi
Pagina 3 / 3
Condividi: