Forum

Olimpiadi Tokyo 202...
 
Notifiche
Cancella tutti

Olimpiadi Tokyo 2020 (del 2021)

Pagina 2 / 4

Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale dei 69 kg: Iglesias (CUB) vs Johnson (USA)

Grande performance dell'esperto cubano, troppo smaliziato per il suo giovane dirimpettaio. Primo round abbastanza equilibrato in cui Johnson era partito benino, poi però Iglesias ha messo i pochi colpi giusti per guadagnarsi il favore della giuria mantenendo i ritmi bassi. Più vivaci le restanti due riprese col cubano che è salito in cattedra e ha accettato la media distanza esibendo una difesa da fuoriclasse ed evidenziando una notevolissima precisione in attacco. Johnson ha progressivamente smarrito baldanza e sicurezze e non ha potuto far altro che veder aumentare il gap fino alla campana finale. Davvero difficile per un giovane trovare la chiave per battere un pugile così esperto come il cubano, probabilmente ci vorrebbe un'esuberanza fisica di cui l'americano però non è sembrato disporre.

Quarti di finale dei 69 kg: Zamkovoi (RUS) vs Madiev (GEO)

Altra vittoria netta di un veterano mancino di grande esperienza. Il 34enne Zamkovoi ha dominato in lungo e in largo il primo round mostrando una boxe di rimessa completa ed efficace e sorprendendo d'incontro tante volte il generoso ma meno dotato rivale. Madiev ce l'ha messa tutta e nei due round successivi è anche riuscito a fare qualcosa di buono, ma certamente non abbastanza per farsi preferire visto che Zamkovoi, pur calando leggermente col passare dei minuti ha continuato a mettere a segno i colpi piùbelli e significativi gestendo con sapienza e mestiere l'aggressività dell'avversario. Vittoria limpida e molto netta dunque che ci permetterà di assistere a una semifinale affascinante tra due pugili talentuosi di lungo corso.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale degli 81 kg: Lopez (CUB) vs Romero Torres (MEX)

Prestazione a dir poco dominante del pugile cubano, già medaglia d'oro a Rio nei pesi medi. A 81 kg Lopez si presenta un bel po' tarchiato, secondo me fuori dal suo peso naturale, ma la classe sopraffina di cui dispone resta quella e in questo caso è stata ampiamente sufficiente a colmare il considerevole svantaggio in altezza e allungo rispetto al rivale. Romero non ci ha capito niente dall'inizio alla fine, regolarmente anticipato con entrambe le mani e costantemente mandato a vuoto con schivate millimetriche. Tre round di vera e propria lezione pugilistica e accesso in semifinale ottenuto col minimo sforzo per Lopez.

Quarti di finale degli 81 kg: Malkan (TUR) vs Alfonso Dominguez (AZE)

Match orrendo con pochissimo spettacolo e tantissima confusione. Tante fasi di attesa nel primo round, tanti clinch e scorrettezze nel secondo, con l'azero di chiare origini cubane che ha trovato nel finale il primo colpo degno di nota del match ricavandone anche un conteggio. Leggermente meno brutto il terzo round, comunque molto caotico e confuso, ma con Alfonso che quantomeno ha trovato il varco per piazzare alcuni colpi pesanti. Giusto il verdetto in suo favore e ingiustificate le rimostranze finali di Malkan. Dubito comunque che Alfonso possa impensierire Lopez in semifinale, a mio parere verrà sonoramente sconfitto.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale dei 91 kg: Iashaish (JOR) vs Teixeira (BRA)

Divertentissimo spettacolo in questa guerra all'arma bianca tra pesi massimi. Il brevilineo Iashaish pagava un notevole svantaggio in altezza e allungo e non poteva fa r altro che avanzare in guardia chiusa caricando come un toro. Teixeira invece avrebbe avuto in teoria le misure per provare a gestire il match da lontano ma ha rinunciato a farlo dopo meno di mezza ripresa: accortosi di non riuscire a scrollarsi di dosso l'avversario ha preferito accettare la battaglia infuocata e ha poi continuato a scambiare selvaggiamente a centro ring fino alla fine del combattimento. Personalmente ho avuto impressioni un po' diverse rispetto ai giudici: per me Teixeira ha fatto un po' meglio nel primo round (dato invece a Iashaish su 3 cartellini) mentre nel secondo avrei premiato il georgiano (che invece ha convinto solo 1 giudice su 5). Sul filo di lana l'ultima frazione, condizionata anche dalla stanchezza dei due atleti, meno brillanti ed esplosivi ma ancora capaci di produrre intensità e scambi serrati. Alla fine il verdetto è andato a Teixeira e tutto sommato ci può stare per quanto non sarebbe stato sbagliato neppure un giudizio in senso contrario.

Quarti di finale dei 91 kg: La Cruz (CUB) vs Reyes Pla (ESP)

Il cubano tra i volti noti del dilettantismo mondiale è quello che odio di più in assoluto. Classico pugile che da pro ad alti livelli verrebbe duramente bastonato ma che sui tre minuti può permettersi uno stile ultra-sfrontato con braccia bassissime, movimento vorticoso sulle gambe e schivate "alla Matrix" eseguite spesso flettendo il tronco all'indietro. Visibilmente sottodimensionato per la categoria, ha potuto però far leva sulle sua velocità per mandare a vuoto gli assalti di un rozzo ma generoso Reyes, portandosi a casa meritatamente il primo round grazie a qualche destro improvviso. Ottimo inizio di seconda ripresa per Reyes che ha aumentato la pressione e pur muovendo le braccia in modo un po' caotico e quasi casuale è riuscito a prendere un po' di vantaggio prima che La Cruz rimontasse nella seconda parte del round. Alla fine comunque lo spagnolo ha convinto la giuria, probabilmente propensa a premiare la sua ricerca dello scontro rispetto alla consueta condotta sparagnina del rivale e tutto si è giocato nella terza ripresa. Qui finalmente La Cruz visto lo spettro della possibile eliminazione ha cambiato atteggiamento ed è venuto in avanti assumendosi i suoi rischi. Ne è venuto fuori un ultimo round più avvincente che secondo me il cubano si è aggiudicato grazie alla superiore velocità di braccia che gli permetteva sempre di trovare il bersaglio per primo quando i due andavano a contatto.

 

 

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

https://boxe-mania.com/news/irma-testa-vs-nesty-petecio-medaglia-di-bronzo/

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale dei 57 kg: Walker (IRL) vs Ragan (USA)

Primo round giocato tutto sul tempismo, un terreno che ha favorito Ragan, più veloce e chiaro vincitore della ripresa. L'irlandese ha provato allora a lasciar perdere prudenza e strategia lanciandosi all'attacco in maniera forsennata. Il forcing gli ha permesso di rendere molto equilibrato il secondo round, con Ragan infastidito da quei ritmi così alti e sovrastato in termini di workrate ma decisamente più pulito e preciso nelle esecuzioni. Nell'ultimo round tuttavia lo statunitense ha saputo trovare le giuste contromisure entrando spesso col destro d'incontro sugli ingressi del rivale. Verdetto risicatissimo in favore dell'americano che secondo me avrebbe meritato l'unanimità.

Quarti di finale dei 57 kg: Avila (COL) vs Takyi (GHA)

Match stranissimo. Dopo i primi 30 secondi la sensazione era che tra i due ci fosse un abisso dato che il più piccolo Avila ha chiuso l'avversario alle corde e lo ha bombardato senza sosta mentre Takyi non riusiva minimamente a coordinare la guardia e a difendersi. Non che il colombiano attaccasse con chissà quale qualità, ma per tutto il round si è fatto nettamente preferire andando a segno a piacimento e imponendo senza difficoltà la corta distanza. Situazione completamente capovolta nella seconda frazione in cui Takyi è sembrato un altro pugile, abile nel boxare da lontano sfruttando l'allungo, anticipando l'avversario e persino mettendo degli interessanti montanti destri al mento. Terzo round brutto e confusionario disputato tutto a centro ring con continui corpo a corpo e un Avila stanchissimo che probabilmente ha pagato l'inizio troppo veemente. Ci sta il verdetto in favore del ghanese a cui io stesso avrei dato secondo e terzo round, ma tatticamente è davvero un pollo.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Un infortunio alla caviglia ha impedito all'irlandese Walsh di giocarsi la semifinale dei 69 kg con l'inglese McCormack che quindi andrà direttamente in finale. Peccato per lui, ma ritengo che avrebbe perso in ogni caso.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale dei 75 kg: Khyzhniak (UKR) vs Cedeno (DOM)

Inizio di match stupendo con i due pugili intenti a scambiarsi colpi violentissimi fin dal primo suono del gong. Cedeno da outfighter con braccia basse e colpi d'incontro, Khyzhniak da picchiatore arrembante, venendo dentro senza paura e scaricando al colpo e al volto. Meglio il dominicano nella prima parte del round ma poi il pressing asfissiante dell'ucraino ha iniziato a fare effetto e a mio parere gli ha permesso di aggiudicarsi di poco la stupenda ripresa iniziale. Dal secondo round le resistenze di Cedeno sono scemate e non c'è più stata storia: l'ucraino dal cognome impronunciabile lo ha assalito pressato e colpito senza pietà per tutti e tre i minuti dominando la frazione. Più confuso il terzo round con Cedeno che ha provato ad affidarsi a un po' di ostruzionismo, ma senza riuscire a prevalere sui violenti colpi dell'avversario che secondo me meritava il 30 a 27. Un giudice ha avuto il barbaro coraggio di dare la vittoria al dominicano, per fortuna gli altri quattro sono stati più avveduti.

Quarti di finale dei 75 kg: Darchinyan (ARM) vs Marcial (PHI)

Stupenda prestazione del filippino e KO da manuale nel primo round, davvero impressionante. L'armeno veniva avanti in pressione raccolto nella sua guardia chiusa ma Marcial lo ha gestito a piacimento alternando colpi al volto e alla figura. Primo conteggio abbastanza ridicolo dell'arbitro dopo una combinazione normalissima del filippino, poi però meraviglioso gancio destro d'incontro che ha fatto crollare l'armeno a peso morto inducendo il direttore di gara allo stop immediato (e secondo me ha fatto bene). Si preannuncia una semifinale stupenda contro Khyzhniak.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Semifinali degli 81 kg: Khataev (RUS) vs Whittaker (GBR)

Bravissimo l'inglese nel disinnescare completamente il picchiatore russo impedendogli di sfruttare la sua potenza micidiale. Whittaker si è mosso molto bene sulle gambe, ha usato con perizia e precisione il jab e pur limitando al minimo sindacali l'uso del destro non si è mai fatto trovare dagli attacchi del russo. A mio parere i primi due round sono stati vinti chiaramente dal britannico, che pur non facendo male all'avversario era l'unico che metteva qualcosa a segno mentre Khataev girava sostanzialmente a vuoto. La giuria ha invece visto grande equilibrio e così la terza ripresa si è rivelata decisiva per determinare le sorti del combattimento. Rispetto alle prime due frazioni la terza è stata a mio avviso più difficile da giudicare perché il russo ha attaccato con più decisione, ma alla fine ritengo sia più che giusto che in finale ci sia andato Whittaker in virtù di quello che ha fatto nei primi due round.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale dei supermassimi: Jalolov (UZB) vs Kumar (IND)

Nessun problema per il grande favorito del torneo. Jalolov, già autore di 8 vittorie per KO da professionista, ha gestito senza difficoltà il generoso ma limitato pugile indiano. L'uzbeko ha boxato in scioltezza, senza forza i colpi, ed è bastato per vincere ogni istante del combattimento. Speriamo che i prossimi avversari riescano ad impegnarlo un po' di più.

Quarti di finale dei supermassimi: Clarke (GBR) vs Aliev (FRA)

Caos assoluto in questa sfida tra Inghilterra e Francia con epilogo molto controverso. Primo round sul filo dell'equilibrio con tanta confusione da ambo le parti ma con il francese che a mio avviso ha messo a segno i colpi migliori e meritava il 10 a 9. Tre giudici lo hanno effettivamente premiato mentre gli altri due hanno preferito il pugilato di Clarke che tra l'altro si è ferito in seguito a uno scontro di teste accidentale. Secondo round ancora più equilibrato e caotico del precedente con tanti clinch e contatti ravvicinati. La ferita dell'inglese ha continuato a sanguinare e l'arbitro, dopo averlo mandato per la seconda volta a farsi controllare dal medico, ha inspiegabilmente deciso di comminare un punto di penalità ad Aliev per uso irregolare della testa. Scelta davvero discutibile che ha spinto il francese ad una protesta molto plateale con urla, gesti, paradenti sputato e calciato, roba da riunione in piazza alla sagra della salsiccia insomma, non certo da contesto olimpico. In tutta risposta il direttore di gara lo ha squalificato, facendolo ulteriormente inferocire. Ora leggo che la federazione francese ha fatto appello contro la decisione. Sinceramente, per quanto il punto di penalità fosse a mio avviso sbagliato, trovo però giusta la squalifica perché il comportamento di Aliev è stato ridicolo ed esagerato e non consono alle circostanze.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale dei 57 kg: Alvarez (CUB) vs Butdee (THA)

Sfida tra mancini. Molto equilibrato il primo round con il thai abile ad agire di rimessa e Alvarez protagonista di un miglior finale che a mio avviso gli è valso la ripresa. Il cubano è salito di tono nella seconda frazione, più intensa della prima e disputata a centro ring con i due atleti che cercavano di affidarsi al tempismo con rapidi uno-due. Su questo terreno l'atleta caraibico si è dimostrato più dotato anche se alla fine, come nel primo round, ha ottenuto "solo" il favore di tre giudici su cinque. Butdee ha messo tanta intensità nella prima parte dell'ultimo round lavorando bene al corpo e portando tanti colpi ma Alvarez ha gestito bene le energie venendo fuori ancora una volta nella seconda parte della ripresa. Personalmente avrei dato al cubano tutti e tre i round ma tanto il primo quanto il terzo li ritengo piuttosto di difficile interpretazione. Giusta comunque a parer mio la qualificazione di Alvarez.

Quarti di finale dei 57 kg: Ertenebat (MON) vs Batyrgaziev (RUS)

Bellissimo primo round con il mongolo in pressing che per due minuti ha fatto vedere le cose migliori boxando "da professionista" con grande potenza impressa ai colpi. Il russo è riuscito però a rientrare in partita con un buon uso dei diretti pur non facendo abbastanza per aggiudicarsi il round, chiaramente favorevole al suo potente avversario. La battaglia continua nella seconda frazione con Ertenebat che si fa sentire ancora con violenza ma con Batyrgaziev che incassa senza battere ciglio e punta tutto sulla quantità portando un elevatissimo numero di colpi e chiudendo meglio l'equilibratissima ripresa: io gliel'avrei data di un soffio (di diverso avviso i giudici, tre dei quali hanno premiato nuovamente il mongolo). Nel terzo round Ertenebat è stato fortemente condizionato dalla stanchezza, ha iniziato a cadere sui colpi e a respirare in maniera affannosa e nel finale Batyrgaziev ha dilagato imponendogli anche un conteggio. Verdetto thriller con la totale parità (2 a 2 e un cartellino pari) e Batyrgaziev in semifinale soltanto grazie alla preferenza supplementare. Giusta a mio parere la sua vittoria.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Semifinali dei 69 kg: Iglesias (CUB) vs Zamkovoi (RUS)

Altra sfida tra mancini, entrambi veterani del ring ed entrambi solitamente contraddistinti da uno stile attendista. Stavolta il cubano è partito decisamente più aggressivo rispetto alle sue abitudini, forse perché Zamkovoi nei quarti di finale aveva finito un po' col fiato corto e voleva fargli soffrire il ritmo o forse anche perché il russo ha bisogno di spazio per azionare i suoi colpi. Fatto sta che la condotta del cubano ha funzionato bene, annullando i punti di forza del rivale e permettendogli di vincere in maniera limpida i primi due round. Più confusa l'ultima ripresa con Iglesias intento prevalentemente a far trascorrere i minuti senza rischi e Zamkovoi un po' stanco e incapace di produrre colpi di scena. Nessun dubbio dunque sulla vittoria dell'eterno campione caraibico. Sarà una gran bella finale quella tra lui e McCormack.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale dei 75 kg: Sousa (BRA) vs Amankul (KAZ)

Piuttosto avaro nel portare i colpi il kazako nel primo round: pressione costante la sua ma contraddistinta da un basso workrate che ha permesso a Sousa di fare tanta attività da lontano. Benché i colpi di Amakul siano stati più potenti io avrei premiato il maggior lavoro quantitativo del brasiliano e tre giudici su cinque lo hanno fatto. Molto netto invece il secondo round, sempre in favore di Sousa, che ha preso completamente le misure al rivale e lo ha investito con tanti colpi, vari e precisi senza mai farsi trovare dalle repliche. Incredibilmente tre giudici su cinque hanno dato questa seconda frazione al kazako, mi chiedo davvero cosa stessero guardando. Ultima ripresa condizionata dalla tensione con i due pugili preoccupati fare un passo falso e quindi restii a scatenare gli attacchi, davvero difficile da giudicare. Alla fine l'ha spuntata Sousa e ritengo sia giusto così.

Quarti di finale dei 75 kg: Valsaint Jr (HAI) vs Bakshi (RUS)

Boxe caotica e poco brillante da parte di entrambi, con l'haitiano un po' più concreto secondo me nel round di apertura. Ancora più sporco e brutto a vedersi il secondo round, contraddistinto anche un punto di penalità inflitto a Valsaint per trattenute. Terza ripresa di wrestling puro con Bakshi forse appena meglio per via di qualche colpo al corpo durante le fasi di clinch. Nel complesso un match davvero brutto e di livello tecnico mediocre che il russo si è aggiudicato con merito nonostante la performance tutt'altro che scintillante.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Semifinale degli 81 kg: Lopez (CUB) vs Alfonso Dominguez (AZE)

Avevo pochi dubbi sul pronostico dopo aver visto i due pugili nei quarti di finale e invece il match si è rivelato più equilibrato di quanto pensassi. Lopez era costretto a venire avanti per colmare il chiaro gap in allungo e Alfonso ha cercato di approfittarne boxando con molta più circospezione del solito: tanto movimento, guardia attenta e colpi di sbarramento da lontano che rendevano difficile al rivale il compito di produrre lavoro efficace. Nonostante le difficoltà, dovute secondo me anche al fatto che Lopez è palesemente fuori categoria negli 81 kg, credo che sia stato più concreto rispetto all'avversario nei primi due round. I giudici sono stati più salomonici di me e in apertura di terza ripresa la situazione era di perfetta parità su tutti i cartellini. Stesso atteggiamento dei due pugili nell'ultimo round con Lopez sempre nel ruolo dell'aggressore e Alfonso in quello dell'incontrista ma poco a poco le energie del naturalizzato azero si sono esaurite e il finale è stato tutto di Lopez capace anche di provocare un giusto conteggio dopo aver scosso l'avversario con un gancio sinistro. Nessun dubbio quindi sul risultato finale che è stato chiaramente unanime.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale dei supermassimi: Torrez (USA) vs Pero (CUB)

Mamma mia quante botte 🤣 Livello tecnico non eccelso ma tanta intensità tra questi due pugili che se le sono date di santa ragione. Primo round equilibratissimo con l'inerzia che mutava ogni tre o quattro secondi e compito difficilissimo per i giudici. Quattro su cinque hanno premiato le traiettorie più appariscenti del cubano ma poteva benissimo essere premiata anche l'aggressività dirompente dello statunitense. Stesso copione nel secondo round con Torrez sempre intento ad attaccare alla morte e Pero pronto a beccarlo d'incontro sfruttando le occasioni. Ferita fastidiosa in prossimità dell'occhio dell'americano che stavolta è stato premiato da tre giudici rientrando quindi in partita. Energie in esaurimento nel terzo round con pero che ha approfittato dell'abbassamento del ritmo per mettere a segno un paio di sinistri di pregevole fatture spostando all'indietro la testa del rivale. Meglio Torrez però nel finale, quando Pero è apparso stanchissimo e si è affidato quasi esclusivamente all'ostruzionismo per respingere gli ultimi assalti. Verdetto che poteva tranquillamente andare da ambo le parti ma sono contento sia stato premiato il cuore del generoso Torrez.

Quarti di finale dei supermassimi: Kunkabayev (KAZ) vs Veriasov (RUS)

Dominio senza storia nelle prime due riprese per il mancino kazako che ha gestito senza affanni il tondeggiante avversario colpendolo dalla lunga e non dandogli mai la possibilità di rendersi pericoloso da vicino. Troppa differenza di velocità tra i due e verdetto già in cassaforte prima del terzo round benché due giudici abbiano inspiegabilmente dato il secondo al russo. Veriasov però ha sorprendentemente disputato un eccellente terzo round approfittando del fatto che le gambe del suo avversario hanno risentito un po' della fatica rendendolo meno agile e veloce nel suo dentro-fuori. Sconsiderata la condotta tattica del kazako nell'ultima frazione: avrebbe dovuto gestire con prudenza il risultato stando lontano e invece si è buttato dentro a ripetizione venendo incrociato diverse volte con colpi pesanti. Buon per lui che non è arrivato quello risolutivo anche se a dir la verità se lo sarebbe meritato. Giusto comunque il passaggio in semifinale.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale dei 52 kg: Martinez (COL) vs Tanaka (JAP)

Parte a cannone il giapponese sparando colpi all'impazzata ma Martinez gli tiene testa e risponde con più precisione. Dopo una prima metà del round equilibrata però il colombiano si scatena con una quantità impressionante di combinazioni alla testa che Tanaka, molto rigido sul tronco, si prende tutte in pieno. Semplicemente scandaloso il 10 a 9 per il giapponese dato da uno dei giudici al pugile di casa, non riesco a spiegarmelo se non con la malafede. Seconda ripresa più equilibrata con Tanaka che si affida maggiormente a colpi singoli mentre Martinez privilegia le serie di tre/quattro colpi. Personalmente avrei premiato la maggior quantità di colpi a segno del sudamericano, tre quinti dei giudici invece hanno interpretato diversamente. Ultima ripresa in bilico coi pugili stanchi che hanno cercato di battagliare ma lo hanno fatto con meno brillantezza ed esplosività rispetto alle prime frazioni; forse un pizzico di efficacia in più Tanaka l'ha evidenziata in questi 3 minuti conclusivi. Trovo il verdetto che ha premiato il giapponese un po' casalingo, non vergognoso, ma tirato per i capelli, le prime due a mio parere Martinez se le era aggiudicate.

Quarti di finale dei 52 kg: Zoirov (UZB) vs Paalam (PHI)

Zoirov ha un gioco di gambe che ruba l'occhio, ma con le braccia sembra muoversi meno bene: nel corso del primo round è stato quasi sempre mandato a vuoto dal rivale che poi rientrava pericolosamente con straordinaria reattività. L'uzbeko ha fatto qualcosina di buono solo negli ultimi secondi della ripresa, ma non abbastanza per sovvertirne le sorti come la giuria al completo ha confermato. Purtroppo non è successo molto altro perché poco dopo l'inizio del secondo round uno scontro di teste ha aperto una ferita nei pressi dell'occhio di Zoirov, fermato dal medico di riunione. Lettura anticipata dei cartellini dunque e vittoria giusta del filippino. Certo giudicare la seconda ripresa non è facilissimo, perché non era successo nulla di troppo significativo, ma Paalam stava dando comunque l'impressione di dettare i tempi e dopo aver stravinto il primo round è giusto che sia lui ad accedere in semifinale. Il filippino ha davvero un ottimo tempismo ed è rapido tanto di gambe quanto di braccia, pecca forse solo nel non girare i colpi in modo adeguato. Lo vedo favorito su Tanaka per il prossimo turno, giuria permettendo.

Rispondi
Pagina 2 / 4
Condividi: