Forum

Olimpiadi Tokyo 202...
 
Notifiche
Cancella tutti

Olimpiadi Tokyo 2020 (del 2021)

Pagina 1 / 4

Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Per ragioni di marketing e di branding il nome resterà quello di Tokyo 2020 benché la rassegna sia slittata di almeno un anno. Nella speranza che possa svolgersi senza intoppi, questo è il thread in cui discuteremo delle qualificazioni e del torneo.

54 Risposte
f81a52c7a4a9f7bde1e7ad4688e3599a?s=80&d=mm&r=g
Post: 8
(@romanmax)
Minimosca•49Kg
Registrato: 3 mesi fa

Qualificazioni negative per gli uomini. Piu' soddisfazioni dalle donne. A questo punto si potrebbe cominciare a considerare un limite al numero di Olimpiadi al quale partecipare (2?) almeno per i pugili, visto il loro status di dilettanti e le caratteristiche peculiari del pugilato stesso. 

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Beh sì, qualche provvedimento in questo senso andrebbe preso. Ma il fatto che oggi permettano addirittura ai professionisti di partecipare alle qualificazioni olimpiche mi fa pensare che si andrà in direzione opposta.

Ad ogni modo credo che le ragazze qualche soddisfazione importante possano togliersela e magari regalarci qualche medaglia. Il disastroso risultato degli uomini è invece un chiaro segnale della china che il nostro sport ha intrapreso da un po' di anni a questa parte, peccato che in pochi alla prova dei fatti si dimostrino desiderosi di una svolta.

Rispondi
f81a52c7a4a9f7bde1e7ad4688e3599a?s=80&d=mm&r=g
Post: 8
(@romanmax)
Minimosca•49Kg
Registrato: 3 mesi fa

Hai ragione. Per ora mi sembra di vedere solo professionisti con pochi incontri o di bassa caratura ma non sono abbastanza esperto. I pugili passano professionisti anche por ovvie ragioni di guadagno. Credo vedano l'olimpiade come un'esperienza da fare quando si e' dilettanti (a parte in qualche regime e in Italia dove siamo di fatto regimentati nel pugilato). Mi chiedo anche quanto un trentenne professionista di alto livello sarebbe interessato a tornare a combattere solo per un paio di riprese esplosive invece di gestirsi per dieci. Se e' vero che il salto da dilettante a professionista e' difficile probabilmente lo e' anche il viceversa.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Sì, è difficile anche per questioni legate al peso. Il professionista generalmente si abitua a tagliare diversi chili reidratando nelle 24 ore antecedenti al match e presentandosi sul ring più pesante; nei dilettanti invece i tornei durano più giorni e bisogna stare sempre in peso, il che rappresenta una differenza molto significativa. Tra gli uomini effettivamente non ci sono stati top fighter a tentare il percorso inverso, anche se comunque alle scorse Olimpiadi c'erano un ex campione del mondo (Ruenroeng) e un pugile che ha stazionato un gradino sotto i migliori (N'Dam N'Jikam). Tra le donne invece notavo ieri che ha partecipato ai tornei preolimpici la picchiatrice francese Maiva Hamadouche, che attualmente è campionessa del mondo IBF dei superpiuma e recentemente ha combattuto a Milano in una serata DAZN malmenando la malcapitata sfidante serba Pavlovic. La francese, pur perdendo qualche match nelle qualificazioni, è riuscita a strappare il pass per Tokyo.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

https://boxe-mania.com/news/irma-testa-batte-vorontsova-approda-agli-ottavi/

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Molto bene anche la Sorrentino, per me aveva vinto tutti e tre i round, molto più pulita ed efficace rispetto alla sua avversaria.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

https://boxe-mania.com/news/rebecca-nicoli-falcon-reyes-vittoria-brillante-accede-agli-ottavi-angela-carini-chen-eliminata/

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

https://boxe-mania.com/news/irma-testa-travolge-caroline-veyre-sara-medaglia/

Rispondi
Bepiros
Post: 266
(@bepiros)
Superleggeri•64Kg
Registrato: 9 mesi fa

Ho visto il match di finale ai mondiali di Ulan Ude del 2019 tra la Vorontsova e la Petecio prossima sfidante di Irma Testa, la Petecio vinse quel match 3 a 2, il match in verità fu molto scorbutico e difficilmente giudicabile, la filippina è una pugile coriacea, bassa e possente, piuttosto piantata sul ring non mi è apparsa dotata nel tagliare il passo, alquanto scorretta e pericolosa con la testa, tende ad abbracciare e lavorare al limite del regolamento, il gancio sinistro e il diretto destro sono veloci e potenti ma se portati di acchito secondo me difficilmente possono sorprendere Irma, è più pericolosa nelle repliche, è di quei pugili che aspetta il colpo avversario per partire in serie, secondo me se la Testa, soprattutto nei primi round, colpisce ed esce subito, la disinnesca, deve evitare semore di rimanerle vicino perché ha tante energie la Petecio.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

https://boxe-mania.com/news/sorrentino-battuta-da-huang-finisce-lavventura-olimpica/

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

https://boxe-mania.com/news/nicoli-vs-herrington-esce-a-testa-alta-merita-applausi/

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Ho iniziato a seguire i tornei maschili di Tokyo. Scrivo di seguito brevemente le mie impressioni sugli incontri visti.

Quarti di finale dei 69 kg: McCormack (UK) vs Baturov (UZB)

Buona vittoria di McCormack, tecnicamente superiore rispetto al suo avversario che però gli ha reso la vita difficile attaccando a testa bassa per tutte e tre le riprese e non disdegnando diverse scorrettezze, dai colpi alla nuca alle testate in clinch. Il pugile britannico si è anche ferito ma è riuscito a mantenere calma e compostezza mettendo a segno i colpi migliori, soprattutto d'incontro. A volte non gira bene le meni quando porta i ganci e forse lega un pochino troppo per i miei gusti, ma ha le carte in regola per arrivare in fondo.

Quarti di finale dei 69 kg: Walsh (IRL) vs Clair (COL)

Questo match mi è piaciuto veramente poco: si fronteggiavano due elusivi attendisti e inevitabilmente i colpi a segno da ambo le parti sono stati pochissimi. Più furbo, veloce e preciso Walsh, che riusciva a pizzicare l'avversario scappando via dalle repliche e approfittando del fatto che Clair nelle vesti di attaccante era un pesce fuor d'acqua. Il colombiano ha provato a reinventarsi ma con scarso successo: tagliava male il ring, partiva ada troppo lontano e concretizzava poco. Non mi ha esaltato comunque il vincitore, guardia bassissima e boxe più adatta al vecchio regime delle macchinette. Lodi all'arbitro che a un certo punto del terzo round gli ha detto "Boxing! No running. Boxing!" In semifinale vedo McCormack favorito sull'irlandese.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale degli 81 kg: Khataev (RUS) vs Jadilov (ESP)

Vero e proprio carrarmato il russo, piccolo e compatto nel fisico e dotato di pugni al vetriolo. Il primo round è stato interessante ed equilibrato, col Jadilov bravo a sfruttare il maggior allungo boxando bene dalla lunga e Khataev più bravo negli scambi serrati che hanno anche provocato una piccola fuoriuscita di sangue dal naso dello spagnolo. Quattro giudici su cinque hanno dato il round a Khataev, io personalmente lo avrei dato a Jadilov. Ad ogni modo dalla seconda ripresa il russo ha preso in mano le redini del match facendo sentire i suoi colpi all'avversario, vittima anche di un ingiusto e assurdo conteggio dell'arbitro dopo un colpo che gli era arrivato sulla spalla. Sapendo di essere sotto nel punteggio Jadilov ha cercato di andare all'attacco nell'ultima ripresa ma lo ha fatto decisamente male e ha pagato l'azzardo con un KO brutale, davvero impressionante.

Quarti di finale degli 81 kg: Whittaker (UK) vs Machado (BRA)

Decisamente più "boxato" questo quarto di finale rispetto al precedente. Due outfighter che hanno passato più tempo a guardarsi che a muovere le mani. Match che personalmente ho trovato orribile e quasi ingiudicabile visto il numero miserrimo di colpi a segno da ambo le parti. I giudici sono andati ognuno a cazzi suoi, cosa comprensibile nonostante gli sdegnati commenti in telecronaca di Panchetti che vedeva round dominati non si capisce bene perché. Alla fine può starci la vittoria dell'inglese che ora sarà interessante veder impegnato contro un picchiatore arrembante come Khataev. La velocità di gambe di Whittaker e la sua elusività saranno in grado di di disinnescare la potenza e l'aggressività di Khataev? Boh, difficile a dirsi. Io tiferò per il russo.

Rispondi
Magic Man
Post: 661
Moderator
Topic starter
(@magic-man)
BoxeManiac
Registrato: 9 mesi fa

Quarti di finale dei 91 kg: Gadzhimagomedov (RUS) vs Abduljabbar (GER)

Primo round piuttosto equilibrato con un bel confronto di stili tra il russo, alto, lineare e attendista e il tedesco, tarchiato, raccolto in guardia e aggressivo. Ha fatto comunque leggermente meglio Gadzhimagomedov, più preciso e pulito nell'esecuzione, ma la sfida sembrava poter essere competitiva. Invece dal secondo round Abduljabbar si è disunito scoprendosi goffamente nei suoi attacchi e il russo è venuto fuori dominando con agio e andando a segno a piacimento. Non c'è più stata storia fino alla fine col tedesco che ha anche rischiato parecchio in alcune circostanze scoprendosi oltremisura nel tentativo infruttuoso di mettere a segno i suoi gancioni larghi. Gadzhimagomedov ha un gran fisico e buona velocità di esecuzione; il suo stile però mi sembra più tagliato per il pugilato dilettantistico che per quello pro, salvo aggiustamenti in corso d'opera. La guardia è molto aperta e i colpi portati più con l'intenzione di far punto che di far male.

Quarti di finale dei 91 kg Nyika (NZL) vs Smiahlikau (BLR)

Mi è piaciuto molto l'atleta neozelandese, nettamente più sciolto e vario rispetto al rivale. Nyika ha disinnescato fin dal principio i diretti del bielorusso, ne ha bucato facilmente e ripetutamente la guardia e nel finale di prima ripresa gli ha anche fatto piegare le gambe con un bel gancio destro alla testa. Smiahlikau ha dovuto anche fare i conti con una piccola ma fastidiosa ferita provocata da uno scontro accidentale di teste; ha provato a dare tutto venendo coraggiosamente in avanti ma si è rivelato meno attrezzato sul piano della tecnica, della velocità e della varietà di colpi. Davvero interessante il vincitore, che tra l'altro ha anche già esordito da professionista con una vittoria per KO. Non so se abbia il tipo di boxe adatta per mettere in crisi Gadzhimagomedov con le regole dilettantistiche; forse no, ma in prospettiva mi piace più lui rispetto all'atleta russo.

Rispondi
Pagina 1 / 4
Condividi: